PALERMO-CATANIA

Enna, l'odissea degli studenti: un viaggio di oltre 4 ore da Trapani

di
Il racconto dei disagi dopo la frana sull'A19

ENNA. Il viaggio della speranza, lo chiamano così gli studenti Unikore l'itinerario che hanno dovuto affrontare, tra uno smottamento e un ristringimento di carreggiata, domenica o lunedì mattina per raggiungere Enna e seguire le lezioni. Il crollo del viadotto Himera dell'autostrada A19 Palermo - Catania di venerdì pomeriggio ha improvvisamente reso impossibile la vita degli universitari ennesi che arrivano da tutta la provincia di Palermo inclusi, dal trapanese edai paesi delle Madonie ma ieri un annuncio del sindaco Paolo Garofalo ha alleviato le preoccupazione dei presento. «Posso già anticiparvi che da giorno 1 maggio ci saranno sette treni che collegheranno Palermo con Catania e tutti faranno scalo sia a Enna che a Caltanissetta - ha annunciato ieri il sindaco Paolo Garofalo, durante una conferenza all'Università Kore -. Il viaggio durerà un'ora e 50 minuti circa e dalla stazione ci saranno delle navette che condurranno a Enna bassa e Enna alta». La notizia dovrebbe essere ufficiale già da oggi, dopo l'incontro in assessorato a Palermo con le Ferrovie dello Stato. In prima fila lo stesso Ateneo, mobilitato per trovare soluzioni alternative per semplificare la vita dei suoi studenti pentolari studiando addirittura, come ha accennato il preside di Ingegneria e Architettura Giovanni Tesoriere, delle proposte da avanzare al ministro Delrio. L'Ersu vista la situazione di emergenza comunica che è pronta a predisporre un servizio navetta dedicato per gli studenti UniKore che li portino dalla stazione a Enna.

Leggi la versione integrale e le altre notizie in edicola o sul giornale digitale CLICCA QUI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X