TRIBUNALE

Cancelliere a giudizio a Enna, sarà fatta una perizia sulle intercettazioni

di
Armando Graziano, 53 anni di Villarosa, deve rispondere di concussione per effetto di un decreto di giudizio immediato

ENNA. Ci dovrà essere una perizia sulle intercettazioni. Saranno interrogati alcuni funzionari del Tribunale. E salirà sul banco dei testimoni la persona offesa, un avvocato, che accusa l'imputato di aver chiesto indebitamente del denaro per un atto del suo ufficio. Si è aperto il processo a carico del cancelliere del Tribunale Armando Graziano, 53 anni di Villarosa, che risponde di concussione per effetto di un decreto di giudizio immediato chiesto e ottenuto dalla Procura.

L'imputato è difeso dagli avvocati Antonio e Francesco Impellizzeri. La persona offesa, che ha scelto di costituirsi parte civile, è assistita dall'avvocato Francesco Occhipinti.
Il processo si è aperto con la costituzione delle parti e l'ammissione dei mezzi istruttori. Alla prossima udienza, il 6 ottobre, deporranno tre funzionari di cancelleria e la persona offesa. Gli investigatori dell'Arma dei carabinieri, che hanno condotto le indagini diretti dal maggiore Daniele Puppìn, saranno interrogati invece solo dopo il deposito della trascrizione delle intercettazioni.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X