PARLA IL QUESTORE

Enna, diminuiscono furti e rapine: "La nostra città tra le più sicure"

di

ENNA. Aumentano i controlli e diminuiscono furti, rapine, crimini sul web e anche i casi di violenza sessuale. Sono numeri da record quelli della lotta al crimine, nell’ultimo anno in provincia di Enna, illustrati ieri dal questore Ferdinando Guarino, nel suo discorso per il centosessantatreesimo anniversario della fondazione della Polizia di Stato, al complesso «Boris Giuliano» di Enna bassa, alla presenza del prefetto Fernando Guida e delle massime autorità provinciali.

Nell’ultimo anno sono diminuiti del 10,75 per cento i furti, del 42,85 per cento le rapine, del 28,5 per cento i casi di violenza sessuale, del 37,8 per cento le truffe e frodi informatiche e del 33,33 per cento i delitti informatici. Sulla base di questi dati «il Sole 24 ore - ha ricordato il Questore - ha premiato ancora una volta il nostro capoluogo che è andato ad occupare il quarto posto tra le città più sicure a livello nazionale». Poi il capo della polizia ennese ha ricordato i 9.434 tra posti di controllo e controlli dell'ultimo anno tra le Volanti e le altre articolazioni della polizia in provincia (controlli aumentati in provincia del 17,64 per cento rispetto all’ultimo anno), con l’identificazione in tutto di ben 23.753 persone».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG: , ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X