TRIBUTI

Enna, arriva la "stangata" Tasi

di
L’aliquota, rispetto all’anno scorso, aumenta più del doppio ed arriva allo 0,25 per cento. Entro giorno 16 dovrà essere versata la prima rata, così come per l’Imu

ENNA. Giugno salato per i contribuenti, che a metà mese dovranno pagare la prima rata Imu e Tasi. E se per gli ennesi, riguardo alla prima cambia poco, la seconda, invece, la tassa sui servizi indivisibili, rappresenta un vero e proprio «salasso» rispetto agli importi pagati lo scorso anno. Nell’autunno del 2014, infatti, tale tassa, a causa di un duro scontro fra opposizione e maggioranza, non venne approvata dal Consiglio come proposta dall’amministrazione guidata dal sindaco Paolo Garofalo.

Questa aveva indicato l’aliquota dello 0,25 per cento. O meglio l’aliquota venne approvata, ma due minuti dopo la mezzanotte del giorno di scadenza. Questo determinò l'imposizione di un’aliquota base, indicata dal governo nazionale, dello 0,10 per cento. Uno «scherzo» che fece saltare i conti all'assessore-cassiere Vittorio Di Gangi. Per il 2015, invece, la scadenza è stata rispettata e quindi l'aliquota sale più del doppio ed arriva allo 0,25 per cento. Un vero salasso per i contribuenti.

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X