CARABINIERI

Nicosia, rissa in famiglia per un debito: quattro arresti

di

NICOSIA. Sembrava una lite rustica, e per questo i carabinieri della Compagnia cittadina l’avevano catalogata come rissa, la lite familiare che si è registrata in contrada Sant’Onofrio e che ha fatto scattare 4 arresti. Ma invece, sulla base della ricostruzione dei fatti pare che uno degli arrestati Mario Calandra Sebastianella sarebbe stato aggredito dal fratello Luigi e dai figli di questo, ossia dai nipoti, Antonino e Vincenzo, per questioni economiche.  La lite era avvenuta nella serata di lunedì ma la notizia è stata diramata solo ieri. «I militari sono intervenuti in contrada Sant’Onofrio – spiega il capitano Marco Montemagno che comanda la Compagnia di Nicosia - a seguito di una chiamata pervenuta al 112».

Al loro arrivo i militari avevano notato un gruppo di persone, all’interno di una proprietà privata, discutere animatamente, ma poi la situazione era degenerata. «Il diverbio degenerava talmente – continua il capitano Montemagno - che i litiganti cominciavano a colpirsi con calci e pugni. Sul posto c’erano anche altre persone estranee alla lite ed un bambino in tenerissima età».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X