INTIMIDAZIONE

Bottiglia incendiaria a giovani imprenditori a Troina

di
«Ve ne dovete andare» la scritta intimidatoria: qualche mese fa avevano avuto regolarmente in affidamento l’area attrezzata di Piano Cicogna

TROINA. «Ve ne dovete andare». È con questa frase intimidatoria scritta su una bottiglia incendiaria, indirizzata a due giovani imprenditori, che a Troina si continua a respirare aria di mafia. Qualche mese fa i due giovani imprenditori hanno avuto in affidamento, a seguito di regolare procedura di evidenza pubblica, l’area attrezzata di Piano Cicogna. La struttura, che per molti anni era rimasta chiusa, gli era stata affidata qualche mese fa dal Parco dei Nebrodi per valorizzarla con attività turistico - naturalistiche.

Piano Cicogna, che ricade in territorio di Cesarò, fa parte dei 4.200 ettari di bosco ricadenti nel Parco dei Nebrodi ed è gestito dall’Azienda speciale silvo pastorale di Troina.«Si tratta di un grave e inquietante episodio che condanniamo fermamente. Abbiamo già espresso piena solidarietà e vicinanza ai due giovani che hanno subito il vile gesto intimidatorio e nei prossimi giorni – commenta il sindaco Fabio Venezia - li incontreremo personalmente per ribadire pieno sostegno alla loro attività imprenditoriale. Crediamo fermamente che attorno ai Nebrodi si possa creare un grande polo di attrazione turistico - naturalistico, ma occorre prima di tutto che ci sia un adeguato livello di sicurezza e legalità. E proprio per questo non abbasseremo la guardia».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X