INCENDI

Piromani in azione nella riserva di Nicosia, in cenere 50 ettari di bosco

di

NICOSIA. Il gravissimo incendio che, a partire dalle 11 di ieri, ha colpito al cuore la riserva naturale orientata Campanito-Sambughetti nel territorio di Nicosia, mandando in fumo in 9 ore di fiamme, decine di ettari di boschi, getta un’ombra inquietante. L’incendio, di sicura matrice dolosa, è stato appiccato vicinissimo alla statale 117, dove sono aperti due cantieri per l’ammodernamento della strategica arteria che collega il centro Sicilia al Tirreno. Un disastro che precede di un paio di giorni la decisione del consiglio comunale sull’inclusione del patrimonio boschivo comunale nel Parco dei Nebrodi, che attualmente raggiunge al colle del Contrasto.

Il Parco, poco più di una settimana fa, era a sua volta stato al centro della cronaca per un messaggio intimidatorio diretto a due imprenditori che avevano avuto in gestione l’area attrezzata di Piano Cicogna. L’area in questione ricade nel territorio di Cesarò ma è gestita dall’Azienda silvo-pastorale di Troina, che come l’Assp di Nicosia lavora per il rilancio anche a fini turistici delle risorse ambientali.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X