ARCHEOLOGIA

Villarosa, conclusa campagna di scavi di Case Bastione

ENNA. Si è conclusa, dopo quattro settimane, la quinta campagna di scavi archeologici, nel villaggio di età preistorica di Case Bastione, nel territorio di Villarosa, lungo la valle del fiume Morello, secondo gli archeologi Enrico Giannitrapani e Filippo Iannì della cooperativa Arkeos di Enna, uno dei principali insediamenti preistorici di tutta la Sicilia centro-meridionale.

«Le ricerche di questi ultimi anni - dicono - testimoniano come, tra il IV millennio e la prima parte del II millennio a.C., il villaggio di Case Bastione sia stato abitato da una ricca comunità di pastori e agricoltori, capaci anche di sfruttare le ricche risorse minerarie presenti in questa parte della Sicilia centrale, quali zolfo e salgemma, instaurando rapporti commerciali e scambi con tutto il Mediterraneo centro-occidentale».

A questa campagna, inserita nell'ambito della quarta edizione della Summer School Internazionale «Archeologia nella Sicilia centrale: la preistoria degli Erei», hanno partecipato oltre 30 studenti provenienti da diverse università, principalmente inglesi, quali Newcastle, Sheffield, Liverpool, Nottingham.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X