COMUNE

Leonforte, alcol e sesso per strada: un'ordinanza decide il "coprifuoco"

di
Serate da sballo nelle case sfitte, bevono anche ragazzini in tenera età. In campo pure la Proloco: «Alcuni sono arrivati in ospedale in condizioni gravissime»

LEONFORTE. Birra e superalcolici sono diffusissimi tra gli adolescenti, in particolare nei «circolini». E c'è un problema di "sesso facile" tra i minori, che si consuma a volte anche in mezzo alla strada. L'espressione "circolini", riportata dal sindaco Francesco Sinatra, è ormai gergo comune leonfortese, che allude alle case sfitte utilizzate da tanti ragazzi per riunirsi in gruppo e sballarsi. Il sindaco ne parla per lanciare, senza mezzi termini, un allarme alle famiglie: «C'è un disagio giovanile». «Ne ho parlato con il forum delle famiglie - spiega Sinatra - perché è giusto che la smettano di voltarsi dall'altra parte, magari sperando che il ragazzo in questione sia il figlio di qualcun altro. È giunto il momento di occuparci dei nostri figli, e lo dobbiamo fare seriamente».

Secondo Sinatra, forse convinti di fare il bene dei ragazzi, genitori e nonni avrebbero il vezzo di mettere a loro disposizione vecchie casette, soprattutto nel centro storico, al fine di farli incontrare. Un'attività apparentemente innocua, se non fosse che questi "convegni", in realtà, si rivelano occasione per uno sballo collettivo. E quelle case, oggi, sono "circolini".

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X