PIAZZA ARMERINA

Siti Unesco, fondi europei per il Sud: coinvolta Villa Romana

ENNA. L'ex Provincia coinvolta in un progetto sostenuto da finanziamenti comunitari per la valorizzazione dei siti Unesco del sud d'Italia. È previsto un investimento di un milione 150 mila euro in due anni. Capofila del programma la Provincia di Matera.

Oltre ad Enna hanno aderito altre 9 province del sud dello Stivale e precisamente: Bari, Barletta, Andria, Benevento, Caserta, Catania Medio Campidano, Messina Ragusa e Siracusa. Il progetto mira a coinvolgere nella valorizzazione dei siti Unesco del sud Italia i Comuni, gli albergatori, ristoratori, aziende di trasporto locali, società di taxi e le scuole. L'ex Provincia è chiamata ad investire nel progetto 50 mila euro. Dovrà mettere a disposizione stanziamenti per 15 mila euro l'anno e riguardo lo stesso periodo risorse umane per 10 mila euro. Tutto a fronte di un impegno in attività progettuali pari a 100 mila euro.

I siti Unesco coinvolti nell'azione sono 12: Villa Romana del Casale Piazza Armerina; Costiera Amalfitana Salerno; Parco nazionale del Cilento e Vallo di Diano con i siti archeologici di Paestum, Velia e la Certosa di Padula a Salerno; Reggia di Caserta con il parco, l'acquedotto Vanvitelli e il complesso di San Lucio; Complesso monumentale di Santa Sofia Benevento; i trulli di Alberobello Bari; Castel del Monte Andria; le città tardo barocche del Val di Noto Siracusa e Ragusa; Siracusa e le necropoli rupestri di Pantalica; Isole Eolie; i Sassi e il parco delle chiese rupestri di Matera; l'area archeologica Su Nuraxi di Barumini.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X