SANITA'

Nicosia, il punto nascita chiude per tre mesi

di

NICOSIA. Chiude già a partire dal 17 agosto e in ogni caso entro la fine del mese, nei programmi solo per 90 giorni giusto il tempo di affrontare le numerose criticità, il punto nascita dell’ospedale Basilotta di Nicosia. Verranno sospese le attività, e quindi in città non si potrà più partorire, per superare problematiche che si trascinano da anni. In primis la carenza del personale di Anestesia e rianimazione, ma anche questioni logistiche e di adeguamento delle attrezzature.

«Sembra il preludio della chiusura del punto nascita – commenta a caldo Edoardo Leanza responsabile provinciale di Forza Italia – perché in 90 giorni non si possono risolvere problemi che attendono alla responsabilità centrale dell’assessorato regionale alla sanità e che si compendiano in un’unica macrocriticità ossia la carenza del personale». Il commento arriva a seguito del vertice che si è tenuto ieri all’Asp per stabilire le modalità della sospensione e la decorrenza del provvedimento che si conosce dalla scorsa settimana dopo che il sindaco Bonelli aveva avuto un incontro con l’assessore alla Sanità regionale.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X