COMUNE

Due assessori in uscita? Fibrillazioni in giunta a Enna

di
Le liste che appoggiano il sindaco bussano per quattro posti ma finora l’unico che scalpita per lasciare è Comito mentre «Radio fante» punta sull’uscita di Licari

ENNA. I riti politici della prima Repubblica prevedevano i vertici di maggioranza fra i partiti che sostenevano le varie amministrazioni. Ad Enna oggi non è possibile poiché chi sta dietro l'amministrazione targata Maurizio Dipietro non sono i partiti politici ma liste di candidati dove sono confluiti appartenenti a soggetti politici ma anche a semplici associazioni. Proporre quindi un vertice fra le forze a sostegno, sic e simpliciter, è cosa davvero complicata. Il sindaco, però, ha necessità di essere sostenuto da un coordinamento che proponga ma che soprattutto faccia sintesi.

E così nei giorni scorsi le liste della coalizione vincitrice, Patto per Enna, Amare Enna ed Enna rinasce hanno deciso di mettere in campo un coordinamento costituito di due rappresentanti per lista. Ne faranno parte anche due rappresentanti del Pdr, da poco costituito partito sulle ceneri della lista l'Altra città che ha proposto quale candidato sindaco Angelo Girasole e che poi nella fase di ballottaggio ha siglato l'apparentamento con il primo cittadino Dipietro. Subito dopo le ferie ferragostane questo coordinamento si riunirà per decidere su parecchie questioni ancora irrisolte. Prima fra tutte la composizione della giunta comunale.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X