LA STORIA

Un cane ogni giorno visita la tomba del padrone a Nicosia

di
Da tre mesi percorre quotidianamente cinque chilometri e dalla casa di campagna raggiunge il cimitero di Nicosia

NICOSIA. Dal 14 luglio scorso, ossia da quando è morto il suo padrone, va tutti i giorni a trovarlo al cimitero. Scodinzola e piange davanti alla tomba, ma trova pure il tempo per farsi coccolare dal personale comunale che si occupa del cimitero cittadino, e adesso anche di lui. La sua storia ha toccato molti a Nicosia, in provincia di Enna, e c’è anche chi vorrebbe adottarlo.

La storia è quella di un cane, un meticcio ormai avanti negli anni, che non ha dimenticato, nonostante siano passati quasi tre mesi, il suo padrone, Sigismundo La Giusa. Ogni giorno, da contrada Cirata, dove viveva col padrone, arriva al cimitero cittadino dopo avere percorso 5 chilometri, aspetta pazientemente l’apertura dei cancelli e si dirige correndo verso la tomba. Cerca affetto, e non trovandolo più nel suo padrone, scodinzola e fa effusioni a chiunque si rechi al cimitero cittadino. Per anni questo cane è stato amorevolmente accudito dal suo padrone. Alla morte dell’uomo, è rimasto in contrada Cirata. Il cane in pratica è rimasto l’unico padrone di casa, ma, evidentemente, si sente solo.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X