IL CASO

Enna, la Prefettura ancora in bilico

di
Nonostante le rassicurazioni dell’onorevole Maria Greco nell'ultima seduta di consiglio comunale, si teme che la politica dei tagli possa mietere un’altra vittima

ENNA. L'onorevole Maria Greco nell'ultima seduta di consiglio comunale di Enna ha rassicurato tutti sostenendo che l'elenco delle 23 prefetture da sopprimere «non esiste più». Ricordando che in tal senso ha avuto rassicurazioni dai ministri Alfano e Madia. Nell'occasione nessuno dei presenti ha messo in dubbio le parole della Greco ma ormai guardando a Roma c'è scarsa fiducia, considerato i pesanti tagli finanziari operati e le cancellazioni di tanti uffici avvenuti negli ultimi anni.E così il sindaco Maurizio Dipietro ha confermato che «la cabina di regia continua il suo lavoro fino a quando non ci sarà la certezza anche formale che la marcia indietro del governo nazionale è certa».

Lo stesso primo cittadino ricorda che oltre all'elenco delle 23 prefetture, in materia, c'è pure un decreto del presidente della Repubblica. Non solo ma i rappresentanti di Cgil, Cisl e Uil hanno confermato che ai livelli nazionali è stato trasmesso ufficialmente l'elenco delle prefetture da accorpare. Insomma un passo avanti è stato fatto, ma non quello definitivo. Ecco perché il deputato regionale del Pd Mario Alloro non ha mollato la presa e domani a Roma, insieme all'onorevole Greco, incontrerà il vice ministro dell'Interno Filippo Bubbico.

SCARICA LA VERSIONE DIGITALE deve portare al link: http://gds.it/abbonamenti/registrazione-digitale.php

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X