IL CASO

Nissoria, banditi dentro la posta dal tubo di aerazione

di

NISSORIA. Si infilano nel condotto di aerazione e irrompono, poco prima dell'una del pomeriggio, nell'ufficio postale di Nissoria, minacciando due dipendenti e fuggendo con un bottino di 7 mila euro. Prima di riuscire a portare a termine il colpo, però, hanno dovuto lottare, perché gi impiegati hanno cercato di non farli entrare, arrendendosi solo quando hanno visto che i tre rapinatori erano armati. È accaduto sabato, ma la notizia è trapelata solo ieri. Sul caso indagano i carabinieri della stazione nissorina, coadiuvati dalla Compagnia di Enna, mentre i rilievi sono stati eseguiti della Sezione di investigazioni scientifiche del nucleo investigativo.

Secondo quanto ricostruito dai militari, avevano studiato tutto. Si erano introdotti di notte nel condotto di aerazione e per la fuga avevano rubato una Fiat Uno a Leonforte. Poi si erano appostati nel condotto, per sbucare alle 12,45, quasi all'ora di chiusura.
Il film della rapina comincia proprio a quell'ora. Un dipendente si trova assieme al direttore. I due sono intenti a preparare i conti finali della settimana. Il sabato, per i versamenti e le operazioni di chiusura, è un momento in cui, evidentemente, i ladri speravano di trovare più denaro. All'improvviso qualcosa comincia a muoversi nel pavimento. L'impiegato capisce che sta per succedere qualcosa e chiama il direttore. Accade tutto in pochi istanti. Saltata la griglia, dal sottosuolo sbuca la testa di un rapinatore.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X