PECULATO

Agira, "intasca il denaro pubblico": nei guai l’ ex segretario comunale

di

AGIRA. I soldi per le spese di rappresentanza relative al gemellaggio tra Agira e la cittadina maltese di Haz Zebbug, cinquemila euro, erano stati anticipati dal Comune nel suo conto corrente personale. Ma poi lui, anziché coprire le spese, se li sarebbe messi in tasca.

E quando sono andati a chiedergli conto, avrebbe risposto che ormai non era più possibile, perché li aveva spesi. La Procura di Enna ha chiesto il rinvio a giudizio, con l'accusa di peculato, dell'ex segretario comunale Rosario Scrofani, 65 anni, incensurato. L'udienza preliminare è in programma il 10 dicembre e l'amministrazione agirina, presieduta dal sindaco Maria Greco, ha disposto la costituzione del Comune come parte civile, conferendo incarico all'avvocato Orazio Spalletta. L'indagine è stata condotta dai carabinieri della stazione di Agira.

"Il sindaco ha ritenuto primaria l'esigenza di porre l'amministrazione comunale nelle migliori e più ampie condizioni per l'esercizio di ogni attività volta alla tutela dei propri interessi - si legge nella delibera che stabilisce la costituzione di parte civile e il conferimento dell'incarico all'avvocato Spalletta - e per tale ragione ha dato mandato di assumere tutte le iniziative finalizzate alla costituzione di parte civile, per chiedere il risarcimento di tutti i danni risentiti dall'ente".

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X