LA PROPOSTA

Enna, un centro per i rifugiati: "Puntare all'integrazione sociale"

di

ENNA. Un progetto per offrire servizi a singoli rifugiati o alle loro famiglie per affermare la città quale titolare di un programma di integrazione e inclusione sociale. In questo senso il Comune intende presentare istanza al bando Sprar per il biennio 2016/2017 pubblicato dal ministero dell'Interno. Grazie al bando i Comuni possono presentare istanza di finanziamento per progetti di accoglienza integrata rivolta a rifugiati e richiedenti asilo.

L'amministrazione comunale guidata dal sindaco Maurizio Dipietro è particolarmente interessata ad inserire il Comune in questi assi di finanziamento ministeriale. Anche perchè il fenomeno accoglienza immigrati è già ben presente in città e particolarmente a Pergusa dove nell'ampia struttura dell'Oasi Francescana vengono ospitati un centinaio di persone. In questo quadro l'assessore alle Politiche sociali, Giusi Macaluso insieme ai funzionari del Comune ha ottenuto l'incarico dal sindaco di studiare il bando e valutare le opportunità espresse dalla procedura concorsuale.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X