LA STORIA

Un nicosiano fu investigatore del presidente Roosevelt

di

NICOSIA. «Credo che ci vorrebbe un personaggio come Ferdinand Pecora anche al giorno d'oggi». Il professore italoamericano Nicholas Sebastian D'Amico, docente di economia alla West Adams Preparatory High Scool di Los Angeles, è il responsabile del «progetto Pecora», dedicato all'investigatore di Roosevelt, che dopo la crisi del '29 indagò sulla Finanza americana svelando i retroscena del grande crollo di Wall Street.

Ha origini ennesi D'Amico, che proprio questa mattina è ripartito per l'America dopo aver trascorso il periodo natalizio in Sicilia; così come le aveva Pecora, morto nel 1971, che era originario di Nicosia. Il progetto è ambizioso, perché si propone di attivare una raccolta fondi tra gli attori italoamericani di Hollywood al fine di promuovere scambi culturali tra la Sicilia e Los Angeles e offrire borse di studio agli studenti siciliani interessati ad approfondire la conoscenza della storia e delle opere di Pecora in California. «Intendo rendere di pubblico dominio anche nel cuore della Sicilia la storia e i successi di Ferdinand Pecora, la cui importanza epocale, negli anni del New Deal di Roosevelt, è offuscata dall'immagine funesta che hanno, nell'opinione pubblica mondiale, i siciliani d'America - ha detto D'Amico - e vorrei inoltre che fosse evidente il parallelismo tra la crisi di quegli anni e quella che si sta vivendo oggi».

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X