CGIL, CISL E UIL

I sindacati: «La crisi ha spazzato oltre 20 aziende da Dittaino»

di

ENNA. Da esempio di fallimentare modello di sviluppo industriale a ennesima opportunità di riscatto economico del territorio. È così che Cgil, Cisl e Uil ennesi con i rispettivi segretari generali, Rita Magnano, Tommaso Guarino e Vincenzo Mudaro, guardano all' area industriale di Dittaino.

Nei giorni scorsi i tre sindacati hanno convocato un attivo unitario dei quadri dirigenti per stilare un documento programmatico di sviluppo socio economico del territorio con una scala di priorità. E il sito di Dittaino è uno dei punti prioritari di questa agenda.

«Il nostro documento programma tico non punta solo su Dittaino ma individua altri interventi importanti commenta Guarino - ma è fuor di dubbio che Dittaino però diventa uno dei più importanti. In particolare per la sua strategica posizione geografica può ritornare ad essere appetibile a nuovi insediamenti. Sta a tutti noi farlo accompagnandolo con provvedimenti di fiscalità di vantaggio ed agevolazioni natura finanziaria.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X