DROGA

Spaccio tra Agira e Leonforte, undici indagati

di

LEONFORTE. Secondo la Dda farebbero parte, a vario titolo, di un'organizzazione criminale dedita al traffico di marijuana, che fu sgominata dagli agenti del Commissariato nel gennaio del 2014. Si è chiusa con undici indagati, ma solo a dieci di loro è contestata l'associazione a delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti, l'inchiesta "More Solito". Il sostituto della Procura distrettuale antimafia Roberto Condorelli ha emesso l'avviso di conclusione delle indagini preliminari.

Per la polizia gli indagati compravano la droga ad Augusta, rifornendosi da un presunto trafficante, Giuseppe Rapisarda, 43 anni, che chiamavano "u patrozzo" (che in dialetto agirino sta per "padrino"); e poi la smerciavano tra Agira e Leonforte. È stata la seconda, clamorosa, inchiesta antidroga condotta dagli agenti di Leonforte, dopo i 43 arresti compiuti a giugno del 2013 nell'operazione "Nickname".

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X