TRIBUNALE

Strage di Catenanuova, ergastolo al presunto boss Salvo

di

ENNA. La Corte d'Assise di Caltanissetta ha condannato all'ergastolo Giovanni Piero Salvo, presunto mafioso del clan Cappello di Catania, e a 15 anni il suo ex cognato, Filippo Passalacqua, catenanuovese, oggi pentito e reo confesso.

Si è chiuso così il processo sulla cosiddetta "strage di Catenanuova", l'uccisione dell'imprenditore Salvatore Prestifilippo Cirimbolo e il ferimento di altre cinque persone, la sera del 15 luglio 2008 nella piazza centrale del paese. La sentenza è uscita ieri sera e la corte, presieduta dal giudice Antonio Balsamo, ha accolto pienamente le richieste del pubblico ministero Roberto Condorelli, che ha coordinato l'inchiesta dei carabinieri del nucleo investigativo del comando provinciale di Enna.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X