IL CASO

Enna, il prefetto: "Il commissariamento della Fondazione Kore accelerato dal Viminale"

enna, fondazione kore, prefetto, Enna, Cronaca

ENNA. Il trasferimento del prefetto Fernando Guida da Enna a Isernia non fu «una rimozione», ma «una scelta concordata»; inoltre, il commissariamento della Fondazione Kore, «da me invocato, è stato accelerato e attuato dal Viminale». È quanto dice lo stesso prefetto Guida intervistato dal Corriere della Sera a proposito della vicenda del suo cambio di sede, ora all'esame del Tribunale dei ministri dopo una contestazione di abuso di ufficio al ministro dell'Interno Angelino Alfano, al viceministro Filippo Bubbico e ad altri tre indagati.

«Il mio trasferimento - afferma Guida - non è una rimozione. Scelta concordata, indipendentemente dalla vicenda. Anzi, il commissariamento della Kore da me invocato è stato poi accelerato e attuato dal Viminale...»; lasciando il prefetto intendere - scrive il Corsera - che le pressioni, se ci furono, comunque non trovarono spazio al Viminale. Guida conclude: «Tutto concordato. Avevo chiesto di avvicinarmi a Roma dove risiede la mia famiglia».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati