Ancora emergenza rifiuti a Enna, il sindaco presenta denuncia

ENNA. Emergenza rifiuti a Enna. Nonostante alcuni interventi di rimozione, permangono i cumuli di immondizia, da piazza Europa a viale Diaz, all'angolo del Palazzo di Giustizia, fino a via Roma, nel cuore del centro storico, dove alcuni hanno lasciato dei sacchetti di immondizia davanti ai portoni. Per tre settimane gli operatori ecologici hanno svolto un'attività a singhiozzo dopo che l'Ato, insieme ai sindacati, ha deliberato la riduzione del 30% della loro retribuzione. Il sindaco Maurizio Di Pietro è al fianco dei lavoratori e con il prefetto in queste ore sta cercando una soluzione: «Hanno ragione, fanno il lavoro più delicato, il meno retribuito e quello indispensabile per il funzionamento del servizio».

Il Sindaco di Enna, Maurizio Di Pietro presenterà stamani in procura una denuncia per interruzione di pubblico servizio contro l'Ato. Di Pietro attende il parere dell'Asp sulle condizioni igienico sanitarie del capoluogo, invaso dai rifiuti e dai topi, per valutare l'opportunità di affidare, in via urgente e provvisoria, il servizio ad una ditta esterna. " Non possiamo più tollerare una città così sporca - dice Di Pietro- la governance dell'Ato ha dimostrato di essere inadeguata e come primo cittadino ho il dovere di agire".

Testo di Josè Trovato

Immagini di Telenicosia

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X