POLIZIA

Nicosia, intimidazione alla scuola di musica

di

NICOSIA. Risveglio inquietante ieri mattina per la città dopo che una testa di capretto scuoiata, è stata trovata appesa alla porta d’ingresso dei locali comunali in uso all’associazione musicale Santa Cecilia. La porta e il muro imbrattati di vernice rossa. Indaga, nel più stretto riserbo, il commissariato cittadino diretto dal commissario capo Giovanni Di Martino.

Dopo i rilievi, gli investigatori hanno ascoltato anche il presidente dell’associazione Giuseppe Tamburello.

La testa di capretto era stata legata alla maniglia della porta con del fil di ferro. E i primi ad accorgersene sono stati i passanti. L’immobile in cui ha sede l’associazione, che ospita pure una scuola elementare, si affaccia su via Vittorio Emanuele una delle arterie cittadine più trafficate, ma l’associazione accede alla sede da una porta laterale in via Bonomo.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X