GIUSTIZIA

Procura di Enna, scatta l’allarme organico

di

ENNA. Tra meno di un mese in Procura mancheranno quattro sostituti su otto, perché lascerà l’ufficio il Pm Ferdinando Lo Cascio, sostituto procuratore che si trova a Enna da oltre due anni, dalla chiusura della Procura e del Tribunale di Nicosia.

Con la sua partenza, la scopertura d’organico, nell’ufficio diretto dal Procuratore capo Massimo Francesco Palmeri, raggiungerà il 50 per cento dei sostituti. E bisognerà comprendere cosa accadrà. Le ipotesi più accreditate affermano che Enna potrà chiedere la dichiarazione di “sede disagiata”, che aprirebbe alla destinazione straordinaria e temporanea di magistrati, con appositi incentivi. Ma non è da escludere neppure che il Procuratore possa dover chiedere applicazioni straordinarie, distrettuali o extra-distrettuali, per far fronte all’emergenza. Per il momento, però, non è trapelato nulla.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X