INDAGINE

Nicosia: l’oleificio inquina, scatta la denuncia

di

NICOSIA. Gravissimo ed intenso inquinamento, di origine olearia, nel vallone Favara le cui acque affluiscono al fiume Salso-Cimarosa. A determinarlo sarebbe stato lo sversamento di materiale proveniente da uno dei tre frantoi che operano nella zona. Il distaccamento cittadino del Corpo forestale ha eseguito il sequestro di un laghetto che conteneva lo scarto della molitura delle olive.

Denunciato anche il titolare di uno dei tre oleifici del quale, nel rispetto del segreto istruttorio, non vengono rese note le generalità. Oltre al reato di inquinamento, tra le ipotesi accusatorie a carico del titolare dell’oleificio ci sarebbero anche quelle di danneggiamento e deturpamento di bellezze naturali.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X