TRIBUNALE

Non causò depressione a puerpera: medico assolto a Enna

di

ENNA. Era accusato di aver provocato, non diagnosticando durante gravidanza una patologia di cui era affetta la sua bimba, gravi problemi di depressione a una giovane madre della provincia. Ma la condotta professionale del dottore, un ginecologo ennese che prima di questo processo non aveva mai dovuto affrontare alcun processo, è stata ineccepibile: aveva proposto alla sua paziente di fare l’amniocentesi e poi, durante la gravidanza, «seguì diligentemente le linee guida del settore», svolgendo inoltre «con perizia tutti gli esami ecografici, valutandone correttamente i risultati».

Per questo il Tribunale di Enna lo ha assolto con formula piena, perché il fatto non sussiste. E inoltre il giudice monocratico Marco Lorenzo Minnella ha disposto la trasmissione degli atti alla Procura per procedere, eventualmente, nei confronti della madre: per il giudice «quanto affermato» da lei non solo non corrisponderebbe al vero, ma sarebbe stato anche «dolosamente preordinato per fare emergere possibili profili di addebito a carico dell’imputato».

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X