POLIZIA

Aggressione ad Assoro: le indagini si stringono

di

ASSORO. «Ho accompagnato mio fratello, ma non so niente della rapina». Si è difeso così Giuseppe Di Marco, l’assorino di 29 anni arrestato, assieme al fratello trentunenne Gaetano e al leonfortese residente a Gagliano Gianluca Leanza, 22 anni, per la rapina commessa mercoledì scorso ai danni di un’anziana di Assoro.

Il giovane, difeso dall’avvocato Gisella Marsiglione, ha dunque scelto di rispondere ammettendo - lui che è stato ripreso da alcune videocamere di sicurezza nella zona della rapina - di avere dato un passaggio al fratello, sì, ma solo perché lui, per quanto ne sapeva, doveva andare a fare un lavoretto per conto dell’anziana. L’interrogatorio si è svolto nel sabato di Pasqua, ma la notizia è trapelata solo ieri, e il Gip ha deciso di mantenere in carcere tutti e tre gli arrestati.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X