SCIOPERO DELLA FAME

La protesta a Piazza, malore per una lavoratrice

di

PIAZZA ARMERINA. Una lavoratrice soccorsa con l’ambulanza, il sit-in che dura da quasi una settimana senza risultati e la protesta che potrebbe spostarsi sul tetto della struttura. Sesto giorno di manifestazione per un gruppo di ex lavoratori della Casa di riposo San Giuseppe di Piazza Armerina, l’istituto assistenziale per anziani di Piano Sant’Ippolito chiuso da ormai un anno dopo l’accumulo di troppi debiti con gli stessi dipendenti e i fornitori.

Gli ex dipendenti, alcuni dei quali in sciopero della fame e accampati con le tende all’interno delle quali hanno trascorso la notte al freddo, protestano perché vantano decine e decine di stipendi arretrati non pagati, in alcuni casi anche per 40 e 50 mila euro, ma anche per il posto di lavoro svanito nel nulla. Ieri in tarda mattinata momenti di tensione davanti all’ingresso della Casa di riposo, tre le sedie bianche e la tenda da campo arancione dove si svolge da giorni il sit-in.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X