"Alimenti mal conservati", sequestro in un agriturismo di Nicosia

NICOSIA. I Carabinieri di Nicosia unitamente a quelli del Nucleo Antisofisticazioni e Sanità di Catania, collaborati da personale dell'Asp 4 di Enna, hanno eseguito un controllo igienico sanitario presso un noto agriturismo tra il comune di Nissoria e Nicosia.

La verifica ha permesso di accertare carenze igienico sanitarie e violazione delle norme sulle custodia degli alimenti. L'ispezione ha riguardato tutti i locali dell'azienda agrituristica, nonchè il controllo dell'area esterna di circa 2 ettari di terreno destinata a custodia e pascolo di animali.

All'interno del ristorante i Carabinieri hanno scoperto che nela cella frigorifera vi erano 150 kg tra alimenti di natura vegetale e pasta, nonchè 5 kg di carne, custoditi in cattivo stato di conservazione e privi di tracciabilità. Tutti gli alimenti, per un valore di oltre 3000 euro, sono stati posti sotto sequestro.

Nel contesto dell'ispezione sono stati inoltre trovati dei cavalli risultati mai censiti all'anagrafe e mai sottoposti a verifica sanitaria; anche gli equini, valutati circa 7000 euro, sono stati posti sotto sequestro. Il titolare dell'agriturismo I.F., 62 anni, di Nicosia è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Enna per detenzione di alimenti in cattivo stato di conservazione ed in stato di alterazione.

© Riproduzione riservata