L'INTESA

Area artigianale a Piazza, il Comune liquida 30 mila euro alla ditta

di

ENNA. Impresa e Comune evitano lo scontro davanti ai giudici e firmano un accordo stragiudiziale per chiudere in modo definitivo la partita dell’area artigianale di contrada Bellia. Transazione raggiunta tra l’ente e l’impresa L. P. Costruzioni aggiudicataria dell’appalto che ha portato alla realizzazione dell’area per gli insediamenti produttivi.

Le casse comunali liquideranno 30 mila euro alla ditta che aveva subito dei danni legati ai ritardi nei pagamenti effettuati nel corso del cantiere. L’impresa per questo aveva chiesto un equo indennizzo di 90 mila euro, mentre il Comune di recente, con una lettera, aveva scaricato sull’assessorato regionale ai Lavori pubblici le colpe per i ritardi nella definizione di una variante in corso d’opera e per il mancato accreditamento delle somme per il pagamento dei lavori eseguiti dall’impresa.

Un intenso scambio di lettere tra il settore Lavori pubblici comunale e i legali dell’impresa, ma anche un incontro presso gli uffici comunali di via Generale Ciancio, hanno portato all’accordo sui 30 mila euro, con le somme che verranno prelevate da una parte del co-finanziamento comunale dell’infrastruttura.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE  

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X