LAVORO

Nicosia, proroga per i cantieri di servizi

di

NICOSIA. Continuano a lavorare, ma con una proroga, i fruitori dei cantieri di servizi. Il 24 febbraio scorso, i 24 beneficiari che erano rimasti senza sostegno dal 31 dicembre 2015, per mancanza del decreto assessoriale che dovrebbe consentirne la prosecuzione, erano ripartiti grazie ad una determina con la quale il sindaco Luigi Bonelli aveva dato il via alla ripresa. Ma nonostante siano passati due mesi il decreto regionale non è ancora arrivato.

Una nuova determina sindacale li farà proseguire fino al 18 giugno prossimo. Per i fruitori dei cantieri di servizi il disagio è sempre lo stesso. Da quando questa misura di sostegno al reddito venne istituita nel 1998, allora si chiamava Reddito minimo di inserimento, non hanno mai avuto continuità.

I fruitori hanno dovuto fare sempre i conti con i ritardi regionali, collezionando attivazioni, sospensioni, riattivazioni e naturalmente ritardi di mesi sui pagamenti.

Il contributo che viene erogato ai fruitori in cambio delle prestazioni lavorative è un sostegno economico che difficilmente supera i 400 euro e che nella maggior parte dei casi non arriva a 300 euro mensili. La ripartizione del contributo avviene in base al reddito e alla composizione del nucleo familiare e alla situazione socio – economica della famiglia.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X