STALKING

«Perseguitava l’ex fidanzato»: inflitti sei mesi

di

ENNA. Taglia le gomme della macchina del suo ex fidanzato, lo minaccia con un coltello per costringerlo a farla entrare in casa e una volta dentro tenta di colpirlo, provocandogli delle ferite a un braccio.

Per questo il Tribunale di Enna ha condannato una donna di 42 anni, difesa dall’avvocato Silvio Vignera, che nel corso del giudizio ha chiesto e ottenuto una perizia, in virtù della quale il giudice monocratico Giuseppe Tigano ha concesso all’imputata la seminfermità mentale. Il conto finale così è stato di sei mesi di reclusione, ma inoltre il giudice ha applicato anche la misura di sicurezza del ricovero in una casa di cura e di custodia.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X