AMBIENTE

Pietraperzia, è ancora emergenza rifiuti

di

ENNA. La raccolta dei rifiuti continua a procedere a singhiozzo per la mancanza di un autocompattatore. Il sopralluogo ha evidenziato che numerose zone sono ancora invase dai rifiuti con cassonetti pieni e rifiuti sparsi tutt'attorno.

Il problema è particolarmente delicato perché, con il caldo di questi giorni, le condizioni igienico -sanitarie si fanno preoccupanti. La situazione di emergenza è stata segnalata nei giorni scorsi anche in Prefettura. «Qualora non dovesse esserci un miglioramento della situazione nei prossimi giorni - afferma in sindaco Bevilacqua - verrà emessa un' ordinanza contingibile ed urgente da parte del sindaco che toglierà la gestione alla società EnnaEuno per tutto il tempo necessario a superare le criticità riscontrate».

Altri problemi sono dovuti al pagamento degli stipendi degli operatoria causa di un errore nella fatturazione. «In proposito sono stati già fatti alcuni riscontri - continua il sindaco Antonio Bevilacqua- ma la parola finale spetta al Commissario straordinario nominato dalla Regione che, al momento, non ha dato il proprio consenso».

«L' uscita dalla gestione Ato Enna Euno si avvicina e, l' unico modo per avere una diminuzione dei costi, è rappresentato dalla gestione comunale del servizio». L' amministrazione di Pietraperzia ha già deliberato "ma i sindacati aziendali vogliono fare naufragare il progetto per mantenere la situazione immutata. La battaglia si annuncia infuocata", conclude nel suo comunicato il sindaco Antonio Calogero Bevilacqua.

La situazione è molto pesante specialmente nei quartieri periferici e nelle zone di campagna ma densamente abitate come la Fondachello e Santuario Madonna della Cava. Ad aggravare la situazione ci si mettono cani e gatti randagi che provvedono a dissemina rei sacchetti dei rifiuti attorno ai cassonetti. Uno spettacolo poco edificante è quello dello spiazzale esterno al santuario. I sacchetti sono sparsi attorno ai cassonetti stessi e per un ampio raggio.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X