Blitz, droga, polizia, Enna, Cronaca
IL BLITZ

Droga in provincia di Enna, scoperta organizzazione: 9 arresti

di

ENNA.  La polizia di Nicosia ha eseguito 9 ordinanze di custodia cautelare agli arresti domiciliari, nell’ambito dell’operazione “Black sheep”, volta al contrasto dello spaccio di stupefacenti nella provincia di Enna.

Le 9 persone coinvolte, tutte accusate di detenzione e spaccio di hashish, marijuana e cocaina, sono Giuseppe Indelicato, di 28 anni; Luigi Sarra Minichello, di 23 anni; Michele Sarra Minichello di 23 anni; Angelo Stagno, di 20 anni; Carmelo Paternò, di 23 anni; Giuseppe Burgarello, di 26 anni; Salvatore Fiandaca, di 28 anni; Paolo Tirrito, di 20 anni; Santo Becivinni, di 42 anni.

L’attività investigativa è stata avviata nel febbraio 2014 dagli agenti del commissariato di Nicosia. I poliziotti hanno fermato e controllato due ragazzi che avevano addosso marijuana, acquistata a Villarosa. A seguito di tale accertamento, dopo diversi mesi di indagini, i poliziotti sono riusciti a ricostruire le dinamiche e le modalità con le quali si spaccia droga a Villarosa.

Enlarge Dislarge
1 / 8

Giuseppe Burgarello

Giuseppe Burgarello

Luigi Sarra Minichello

Luigi Sarra Minichello

Michele Sarra Minichello

Michele Sarra Minichello

Paolo Tirrito

Paolo Tirrito

Santo Bencivinni

Santo Bencivinni

Angelo Stagno

Angelo Stagno

Giuseppe Indelicato

Giuseppe Indelicato

Carmelo Paternò

Carmelo Paternò

Le indagini sono state condotte con pedinamenti e appostamenti, supportati da intercettazioni telefoniche e videoregistrazioni. Gli indagati usavano auto diverse per andare a comprare la droga. Gli spacciatori, nel corso delle conversazioni telefoniche, parlavano di “motorini” o parti meccaniche, come “testata” e “cilindro”, in relazione al tipo e quantità di droga da vendere, acquistare o trasportare. Nel caso di controlli di polizia o di presenza “in zona” delle forze dell’ordine, venivano usati termini quali: “ci sono i cani, quelli buoni di fuori”. Nel corso dell’attività d’indagine, in più occasioni, ci sono stati diversi sequestri di hashish.

    

Giuseppe Indelicato è stato individuato come il capo del gruppo dedito all’attività di spaccio di hashish e marijuana al dettaglio. L’uomo veniva contattato anche da molti minorenni. I due fratelli, Luigi e Michele Sarra, e  Minichello invece avrebbero effettuato viaggi in altre città della Sicilia, finalizzati all’approvvigionamento della droga, in particolare nei centri di Catania, Caltanissetta e Palermo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati