IL CASO

Enna, è ancora scontro tra sindaco e Pd

di

ENNA. «Il sindaco Maurizio Dipietro e la sua giunta ha espropriato il consiglio comunale delle sue prerogative. Non ottemperato al dettato della legge che prevede l' approvazione del bilancio di previsione entro il 30 aprile. Non c' è stata alcuna proroga e quindi adesso arriverà il commissario ad acta».

Il capo di accusa è stato stilato dal capogruppo del Pd Salvatore Cappa e dal presidente del consiglio Ezio De Rose mercoledì sera nel corso di una conferenza stampa alla presenza del gruppo e di vari esponenti del partito. Fra i presenti l' ex sindaco Paolo Garofalo, il deputato regionale Mario Alloro e l' ex senatore Mirello Crisafulli.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI ENNA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X