TRIBUNALE

Maltrattamenti e botte alla moglie, chiesto il processo per quarantenne ennese

di

ENNA. Avrebbe ripetutamente maltrattato e picchiato la moglie, ubriaco, davanti allo sguardo attonito dei loro figli. Ma ora, a un anno e mezzo da quando il Gip gli impose il divieto di avvicinamento a meno di 200 metri dai suoi familiari (divieto poi scaduto), la Procura ha chiesto il rinvio a giudizio di un padre quarantenne, difeso dall' avvocato Antonio Impellizzeri.

E la difesa ha chiesto il rito abbreviato, che si aprirà venerdì prossimo dinanzi al Gup Luisa Maria Bruno. Secondo quanto trapelato, a denunciare tutto è stata la moglie, assistita dall' av vocato Gianpiero Cortese, che è andata a vivere fuori con i suoi figli.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI ENNA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X