TRIBUNALE

"Picchiava la moglie", un anno e quattro mesi ad un ennese

di

ENNA. Si ubriacava e picchiava la moglie, incurante della presenza e dello sguardo attonito dei loro figlioletti. L' avrebbe fatto più volte, fin quando lei non si è decisa ad andarsene, portando con sé i bambini. Adesso il Gup Luisa Maria Bruno ha condannato per maltrattamenti in famiglia, con il rito abbreviato, a 1 anno e 4 mesi un padre quarantenne, difeso dall' avvocato Antonio Ipellizzeri. Il difensore non ha voluto commentare la sentenza, benché il giudice sia sceso ben al di sotto della richiesta del pubblico ministero Stefania Leonte. La requisitoria si era infatti chiusa con la richiesta di 2 anni e 6 mesi. L' imputato dovrà anche risarcire i danni alle parti civili, già quantificati dallo stesso giudice in 5 mila euro per la moglie e 3 mila per ciascuno per i due figli, uno dei quali, durante l' inchiesta, aveva confermato il racconto della madre.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI ENNA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X