MAFIA

Per il boss Seminara ore cruciali tra Riesame e processo di appello

di
mafia enna, Enna, Cronaca
Salvatore SEMINARA

ENNA. Sono ore cruciali per il presunto boss provinciale di Cosa Nostra Salvatore Seminara, imprenditore agricolo di Mirabella Imbaccari che da qualche tempo e accusato di aver comandato pure le cosche mafiose del Calatino.

Entro oggi il Riesame di Catania dovrà pronunciarsi sul ricorso del suo difensore, l' avvocato Francesco Azzolina, che chiede di annullare l' arresto dell' operazione Kronos, condotta dai Ros e in cui e accusato di associazione mafiosa e duplice omicidio. E domani, a Caltanissetta, la Corte d' appello sarà chiamata a emettere un verdetto al processo Old One, in cui per "zio Turi" Seminara, dieci giorni fa, il Pg Ferdinando Asaro ha chiesto la pena a 8 anni per associazione mafiosa aggravata dalla carica che avrebbe ricoperto, ovvero capo provinciale della mafia ennese.

L' inchiesta è stata condotta dagli agenti della Sco della squadra mobile di Enna e dai carabinieri del nucleo investigativo e reparto operativo del comando provinciale ennese. Ma la condanna di Seminara - dieci anni in primo grado, ridotta a otto in appello - e stata annullata in Cassazione con rinvio a Caltanissetta per un nuovo giudizio, in corso ormai da più di un anno.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI CALTANISSETTA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X