TRIBUNALE

Nicosia, morì dopo malore: riesumata la salma

di

NICOSIA. Sarà eseguita oggi pomeriggio l' autopsia sul corpo di Michele Lo Grasso, morto in città il 16 gennaio scorso. Dopo un malore l' uomo, 63 anni, accompagnato da un parente, si era recato al pronto soccorso dell' ospedale Basilotta dove era rimasto sotto osservazione. Dimesso era tornato a casa, ma l' indomani mattina la famiglia lo aveva trovato morto nel suo letto. Dopo il decesso la famiglia aveva presentato una denuncia, la Procura di Enna ha aperto un' indagine e ha iscritto nel registro degli indagati 4 medici in servizio al Basilotta. Due cardiologi e due medici del pronto soccorso.

Della vicenda non si è saputo nulla fino ad un paio di giorni fa, ossia quando è stata pubblicata l' ordinanza sindacale numero 34, con la quale il sindaco Luigi Bonelli ha disposto la chiusura del cimitero comunale, da oggi alle 13 e fino al 12 giugno per "l' immediata estumulazione" del corpo di Lo Grasso, "affinché - scrive il sindaco nell' ordinanza - presso la sala autoptica del medesimo cimitero, possa essere sottoposto ad autopsia da consu lenti tecnici ed al termine delle operazioni sia nuovamente tumulato nella precedente sede".

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI ENNA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X