GENITORI CONDANNATI

Costretta a prostituirsi per anni, ragazza di Leonforte può riabbracciare la figlia

di

LEONFORTE. Per tre anni, i suoi genitori l’hanno indotta a prostituirsi con un anziano di Enna. E in quegli incontri lui la mise incinta. Una brutta storia maturata nel centro storico di Leonforte, per cui la settimana scorsa sfruttatori e cliente sono stati condannati in via definitiva. Eppure solo adesso, a distanza di anni da quando venne al mondo il suo piccolo, la giovane madre, che è andata a vivere fuori, lontano da quei terribili ricordi della sua infanzia, lo ha potuto riavere con sé.

Quando andò via da casa sporgendo denuncia, era stata infatti costretta a lasciare lì il suo bimbo, che fu affidato ai suoi genitori. Ma ora sua madre ha preso in via definitiva 8 anni per induzione, favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione minorile, oltre che per un’altra terribile accusa: aver costretto la figlioletta a compiere subire atti sessuali con quell’anziano di Enna. Anziano che invece ha preso 2 anni e 6 mesi. Il padre, infine, “solo” per induzione, favoreggiamento e
sfruttamento della prostituzione minorile, ha preso 5 anni e 4 mesi.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI AGRIGENTO DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X