RIFIUTI

Piazza, battaglia legale per il centro di raccolta

di

PIAZZA ARMERINA. Area sottoposta in parte a sequestro da tempo, il Centro Comunale di Raccolta dei rifiuti non può essere realizzato e adesso il Comune decide di nominare un legale per sbloccare la situazione. La giunta guidata dal sindaco Filippo Miroddi ha dato incarico all' avvocato Sinuhe Curcuraci di tutelare gli interessi comunali nella vicenda e chiedere il dissequestro dell' area di contrada Bellia nella quale dovrà sorgere l' infrastruttura considerata necessaria per migliorare l' organizzazione della raccolta differenziata dei rifiuti, già avviata in città da ormai un anno e mezzo.

Erano stati gli uomini del distaccamento del Corpo Forestale di via Muscarà a presentarsi tempo sui terreni adiacenti i capannoni di contrada Bellia e ad effettuare un lungo sopralluogo in lungo e largo all' esterno, trovando diversi cumuli di rifiuti stoccati all' esterno, su un' area di diverse centinaia di metri quadri. Ed era per questo scattato il sequestro solo di una parte dei terreni, non di immobili, macchinari e mezzi, mentre era stato aperto un fascicolo contro ignoti dalla Procura della Repubblica di Enna. Poi della vicenda non si è più parlato.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI ENNA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X