CORTE DEI CONTI

«Contributi illeciti a Cerami»: una condanna

di

CERAMI. Avrebbe incassato contributi comunitari presentando documentazione irregolare per dimostrare la disponibilità di decine di ettari di terreno. Ora Antonina Fiorenza, 57 anni, imprenditrice agricola originaria di Leonforte ma residente a Cerami, è stata condannata dalla Corte dei conti a restituire all' Agea (Agenzia per le erogazioni in agricoltura), la somma di 66.445 euro, maggiorata della rivalutazione monetaria dalla data degli incassi e degli interessi legali.

La sentenza (471/2016) è stata emessa dalla Sezione giurisdizionale che ha riconosciuto l' imprenditrice, che non si è costituita in giudizio dopo l' atto di citazione della procura contabile, responsabile del danno erariale per i contributi incassati per le annualità dal 2007 al 2012. Per lei il pm aveva chiesto una condanna da 101.817 euro.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI ENNA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X