EMERGENZA SOCIALE

Oasi di Troina a rischio, chiesto un vertice col Prefetto

di

TROINA. Un tavolo prefettizio che veda coinvolte tutte le componenti che possano in ogni modo contribuire alla risoluzione della tragica problematica che ha determinato una gravissima emergenza sociale, che non può più essere sopportata dai dipendenti della struttura ormai allo stremo.

È quanto chiedono i rappresentanti provinciali e regionali delle organizzazioni sindacali Anaao, Assomed, Cisl Fp, Uil Fpl, Cgil, Nursind, Cisl Medici e Aupi degli oltre 700 dipendenti dell' Oasi Maria Santissima, in una missiva inviata al Prefetto Maria Rita Leonardi e al Questore di Enna Enrico De Simone.

"Qualora non si dovesse addivenire a una definizione della vicenda con la massima urgenza - si legge nella lettera - , verranno attuate tutte quelle azioni ritenute idonee alla tutela dei lavoratori e alla sussistenza della stessa struttura. Nonché si provvederà, nel prosieguo, a chiedere la sospensione dell' erogazione dei servizi sanitari e a indire uno sciopero a oltranza".

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI ENNA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE  

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X