SERVIZIO IDRICO

L'acqua non è potabile a Pietraperzia: è allarme

di

PIETRAPERZIA. Continua il divieto di utilizzo per fini umani dell' acqua erogata dall' acquedotto cittadino. Lo ha stabilito, con propria ordinanza il sindaco di Pietraperzia Antonio Calogero Bevilacqua. Ed allo stesso tempo il primo cittadino ha richiesto ad Acqua Enna di dimezzare il costo dell' acqua per i giorni in cui l' acqua risulta non potabile.

Il sindaco, quindi, spiega le ragioni della sua richiesta. "Considerato che il consumo dell' acqua A stato limitato alle sole necessità igieniche ed A vietato per uso umano - sono le parole del primo cittadino - e che, pertanto, si rende necessario ridurre il costo del consumo idrico del 50%, A necessario anche integrare l' ultima ordinanza in quanto non A stata prevista la riduzione del costo del consumo idrico". Quindi, Bevilacqua «ordina alla società Acqua Enna di ridurre il costo del consumo idrico da applicare ai cittadini del 50%». «Questo - prosegue il sindaco - fino a quando non verrà ripristinata la potalizzazione della rete idrica di distribuzione».

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI ENNA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X