LE SANZIONI

Pugno duro dei vigili ad Enna, si accendono le proteste

di

ENNA. Giro di vite dei vigili urbani in città. Da alcuni giorni a questa parte le multe fioccano con una velocità impressionante. Tanto che per aumentarne il numero gli stessi vigili non consegnano più i classici verbali ma prendono il numero di targa e tirano avanti. Alcuni sostengono che arrivano perfino a fotografare le auto con il telefonino e poi dal comando partono le notifiche.

In città cova il disappunto non tanto perchè l' amministrazione intende regolarizzare il flusso automobilistico come deve essere fatto ma per la mancanza della più spicciola tolleranza. Se una macchina rimane accesa, senza impedire il naturale flusso del traffico, con finestrini aperti per una sosta brevissima scatta la multa. Prima il vigile suonava il clacson o fischiava e l' auto veniva immediatamente spostata adesso nel silenzio più assoluto viene preso il numero di targa e poi arriva la multa a casa.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI ENNA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X