L'EMERGENZA

Allarme incendi a Nicosia, Bonelli: «Più sorveglianza»

di
Enna, Cronaca
Ancora immagini da contrada Ciappiere (foto di Cristina Puglisi)

NICOSIA. Tanti i punti toccati ieri dal Prefetto di Enna, Maria Rita Leonardi, e dal sindaco di Nicosia, Luigi Bonelli, che aveva chiesto un incontro per la sicurezza del territorio, in seguito agli incendi devastanti che nella giornata di lunedì 1 agosto e per tutta la notte successiva hanno inghiottito più di 800 ettari di patrimonio fra boschi, terreni pascolivi e uliveti. Sollecitata anche l' Anas per il decespugliamento sui cigli delle arterie statali, che dovrebbe partire presto.

"Con il Prefetto, che si è dimostrata cordiale, attenta e sensibile, - conferma il sindaco Bonelli - abbiamo affrontato diverse questioni a tutela della sicurezza e per aumentare i livelli di allerta e prevenzione, nel nostro territorio. Abbiamo parlato della necessità di implementare la videosorveglianza ai varchi della città per poi ampliarla nelle aree sensibili, ma ho anche chiesto, ed il Prefetto si è re so disponibile a sollecitare e sostenere la mia richiesta, che possano essere utilizzate le immagini satellitari a disposizione dei militari per cercare di individuare i responsabili degli incendi".

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI ENNA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X