TRIBUNALE

Arrestato per truffa, il giudice scarcera un catanese

di
catania, enna, Regalbuto, tribunale, Enna, Cronaca

RAGALBUTO. Il Gip ha convalidato l' arresto del catanese Salvatore Balbo, 69 anni, che avrebbe raggirato alcuni agricoltori di Regalbuto, Agira e Catenanuova: l' imbroglio sarebbe consistito nel prospettare alle presunte vittime vantaggiosi contratti d' affitto, per conto di una società tedesca di pannelli fotovoltaici, chiedendo poi del denaro per fare tutto in fretta.

Tuttavia l' indagato, su decisione del giudice, ha già lasciato il carcere con obbligo di firma, per ragioni legate alle esigenze cautela ri e alla potenziale esiguità di un' eventuale pena (l' ipotesi di reato adombrata è truffa). Il catanese avrebbe risposto al giudice, nel corso dell' interrogatorio, ma sui contenuti dell' esame il riserbo è totale. Ad arrestarlo sono stati gli agenti del Commissariato di Leonforte, diretti dal commissario capo Alessio Puglisi. È ritenuto l' autore di un raggiro ai danni di diversi imprenditori agricoli.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI ENNA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

Scopri di più nell’edizione digitale

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati