LA STORIA

Il primo pilota morto a Pergusa, Sgrò: «Voglio incontrare i familiari»

di

ENNA. Il presidente dell' ente Autodromo di Pergusa Mario Sgrò ricorda il pilota francese Jean Lucien Bonnet che perse la vita a 39 anni nel circuito ennese 54 anni fa. Era vedovo e lasciò, allora, una bambina di 10 anni. E' stato il primo decesso in gara nell' anello pergusino.

Oggi il presidente ennese è alla ricerca dei parenti del pilota francese, come già nel 2009, per consegnare loro gli occhiali che indossava al momento dell' incidente. "Il tragico evento -dice Sgrò - si verificò la domenica del 19 agosto del 1962 in occasione della prova siciliana del Campionato Italiano di Formula Junior, XI Premio Pergusa e Coppa Città di Enna. Durante la gara Bonnet era al terzo posto al volante della sua Lotus -Ford XXII, quando il pilota che lo precedeva Norberto Bagnalasta, all' ingresso di una curva veloce, e nel '62 a Pergusa erano tutte ve loci le curve, perse una ruota". Bonnet fece di tutto per evitare l' impatto con la macchina del collega ma a causa della stessa manovra "perse il controllo della sua e si schiantò contro il muretto. L' urto fu tremendo e il pilota venne sbalzato fuori dall' abitacolo".

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI ENNA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X