TRIBUNALE

Enna, abusava sessualmente della moglie: condannato

ENNA. Usava i soldi per bere o per comprare le sigarette, costringendo moglie e figlia a vivere un "periodo oscuro di sopraffazioni, violenze e maltrattamenti". E avrebbe costretto la moglie, più volte, a subire atti sessuali, afferrandola per i capelli, stringendole le mani al collo e minacciandola che l' avrebbe picchiata. Secondo il Tribunale, in pratica, riteneva la sua compagna una specie di «oggetto sessuale da maltrattare» e di cui abusare a piacimento, fin quando non si è decisa a lasciarlo.

Per questo un ennese di 49 anni, P.D.T., è stato condannato a 3 anni e 10 mesi di reclusione. Dell' imputato non si riportano le generalità per esteso a tutela della vittima e della loro figlioletta minorenne.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI ENNA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X